Discussione:
quotazione DX7 IIFD
(troppo vecchio per rispondere)
Pali Gap
2007-10-28 12:50:47 UTC
Permalink
Quanto può valere l'acquisto?

ciao
Pali Gap
2007-10-29 22:34:45 UTC
Permalink
Post by Pali Gap
Quanto può valere l'acquisto?
ciao
grazie per le delucidazioni FM7 e cazzi vari ma nn avete risposto alla mia
domanda in termini di euro!
chapakeys
2007-10-30 10:59:33 UTC
Permalink
Post by Pali Gap
Post by Pali Gap
Quanto può valere l'acquisto?
domanda in termini di euro!
..chiarmnte dai una occhiata su ebay...

ma data l'eta dipende molto dallo stato

se e' in ottimo stato, con la batteria sostituita ...senza rompere tutto
a 300 euro e' ben comprata....

le quotazioni penso vadano trai 300/600 euro
compresa ROM/manuale

ma da non confondere con dx7IIe che gli somiglia ma e' una circa una mk1

aggiungi 50 euro per la dx7IIfd
aggiungi 50 euro per ogni RAM card
(le Rom non valgono piu' niente...salvo valore collezionistico)
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
GianniV
2007-10-30 11:26:07 UTC
Permalink
Post by chapakeys
se e' in ottimo stato, con la batteria sostituita ...senza rompere tutto
a 300 euro e' ben comprata....
All'epoca io ho speso 500.000 lire (che impressione... cinquecentomilaa) per
una IID in condizioni estremamente ottime... maledetto me!

G
keysto
2007-10-30 12:04:05 UTC
Permalink
Post by GianniV
Post by chapakeys
a 300 euro e' ben comprata....
All'epoca io ho speso 500.000 lire (che impressione... cinquecentomilaa) per
una IID in condizioni estremamente ottime... maledetto me!
.tentedo conto del cambio attuale (non quello teorico)
ovvero 500.000 lire = 500 euro

..ora costa unpo' meno...(ma all'incirca uguale)..

io la dx7IIfd la pagai 3.000.000 di lire (ex-demo in negozio) nell'88....
(il listino era circa 3.500.000....
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
dolphy
2007-10-31 09:01:58 UTC
Permalink
Post by Pali Gap
Post by Pali Gap
Quanto può valere l'acquisto?
ciao
grazie per le delucidazioni FM7 e cazzi vari ma nn avete risposto alla mia
domanda in termini di euro!
io comprai una dx 7II (versione senza floppy) nel 2002 a 200 euro..
keysto
2007-10-31 13:22:15 UTC
Permalink
Post by dolphy
io comprai una dx 7II (versione senza floppy) nel 2002 a 200 euro..
si a volte si trovano anche a prezzi ridicoli...

ma c'e'da dire che

- un po' stanno risalendo di prezzo
- le batterie interne stanno tutte morendo
quindi se non e' stata sostituita il prezzo si abbassa
- e' importante che ci siano insieme la ROM (factory sound)
ed il manuale (e preferibilmente un o piu' RAM)
- il modello dx7IIS vale meno e' perche' e' monotimbrica
- e poi incominciano ad avere non meno di 20 anni
(quindi dipende molto da come stanno conciate)

e' difficile romperle ma se ti ci metti d'impegno ci riesci....

..ultimamente sembra che vari compositori moderni le stiano utillizando
sia per riproporre composizioni di musica contemporanea elettronica
che erano stati pensati sulla dx7 (per avere i suoni originali)...

ma anche per nuove composizioni per alcune caratteristiche della
sintesi specifica....

e proprio per il prezzo cosi' esiguo per l'acquisto

qualche mese fanno su raitre hanno trasmesso un concerto in diretta
(dall'auditorium di Roma "parco della musica")
di cui pero' sono riuscito ad ascoltare solo l'intervista al direttore,
che si e' dilungato parecchio a parlare della DX7...
(mi sembra che ne avessero 5 o 6 sul palco...)
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Filling in for talentless bastards is jolly fun (Colossale)
2007-10-31 15:33:55 UTC
Permalink
Post by keysto
qualche mese fanno su raitre hanno trasmesso un concerto in diretta
(dall'auditorium di Roma "parco della musica")
di cui pero' sono riuscito ad ascoltare solo l'intervista al direttore,
che si e' dilungato parecchio a parlare della DX7...
(mi sembra che ne avessero 5 o 6 sul palco...)
Un giorno che non hai una ceppa da fare avresti voglia di fare un
riassuntinozzo?
--
"Io spero cmq ovviamente che tu muoia il piu' presto possibile
invece, altrettanto ovviamente con i dementi figli di cane che
ti hanno messo al mondo."
-- Alessio C. "De Zentinel" sulla mia mammina
keysto
2007-10-31 16:53:45 UTC
Permalink
Post by Filling in for talentless bastards is jolly fun (Colossale)
Post by keysto
qualche mese fanno su raitre hanno trasmesso un concerto in diretta
(dall'auditorium di Roma "parco della musica")
di cui pero' sono riuscito ad ascoltare solo l'intervista al direttore,
che si e' dilungato parecchio a parlare della DX7...
(mi sembra che ne avessero 5 o 6 sul palco...)
Un giorno che non hai una ceppa da fare avresti voglia di fare un
riassuntinozzo?
..giuro che non ricordo molto...
il tizio riproponeva una composozione vecchia di 10/15 anni
ed aveva cercato le DX7 perche' non era riuscito con altri synth
a riprodurre quel suono specifico...(non gli veniva uguale)...

..e diceva qualcosa di altre coposizioni non vintage in cui i
compositori avevano preferito le vecchie dx7 perche' riuscivano
a produrre dei suoni che a loro interessavano...

ad ogni modo una delle ragioni (per quanto ne so e' questa) e' questa:

nella DX7 hai 6 oscillatori per nota, ognuno con il suo eg
(modulabile dalla dinamica) , ed ognuno associabile ad una diversa
curva di risposta (e/o porzione) di tastiera
il tutto per 16 voci

..ne consegue che sapendo come fare,
(ti assicuro che si puoi fare anche se hai alcuni vincoli)
puoi far suonare in additiva,
singole note di (16*6=) 96 armonici , ognuno dei quali viene
controllato in volume con un eg differnte...benche' tutti proporzionati
da cio' che fai con la dinamica e le curve di risposta...
crei una spece di algoritmo di controllo degli armonici...

e se colleghi insieme 2 dx7 raddoppi la polifonia mantenendo l'algoritmo
(sempre se sai come fare)....

questo ti permette di costruire dei cluster dinamici di armonici in
movimento stramaleddettamente belli e naturali....
senza contare che se sei bravo potresti anche riuscire a suonarteli
(se non affoghi la polifonia).....

immagina di fare un stack di 6 dx7 ed immagina
la potenza sonora...... 3 layer di di 192 sinusoidi
controllate da un algoritmo omogeneo che ne controlla i singoli volumi
nel tempo.

e tutto questo utilizzando un singolo preset copiato su tutte le tastiere
(ovvero pocchissimi parametri ....programmati a dovere)

se ci metti che esiste una corrente artistica nella musica moderna
che si chiama "Musica Spettrale", perche' si propone di creare
(per cosi' dire) melodie di armonici....

un'altra e questa:

attraverso l'FM puoi creare dei rumori (oltre che suoni)
che rispondo alla dinamica e dalla altezza della nota...
..in modo impressionante....

ovvero sia dei rumori non fini a se stessi...
...ma suonabili....

insomma il controllo del volume (e della dinamica) e' una delle questioni
che piu' interessa molti compositori moderni (e non)
e questa la dx7 lo fa molto bene...

inoltre:

tutto quello che senti uscire da una dx7 e' programmato...
non ci sono campioni....e' totalmente programmabile dall'utente...
cioe' puoi creare da zero dei suoni originali....e molto particolari..
che non usa nessun altro...
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Jacopo Mordenti
2007-11-02 13:38:51 UTC
Permalink
Post by keysto
immagina di fare un stack di 6 dx7 ed immagina
la potenza sonora......
TX816? Enorme sotto tutti i punti di vista. Ma ovviamente complesso da
gestire.

Un'alternativa? FS1r. 8 operatori voice + 8 unvoice per voce; 4 voci per
perfomance. Da segnalare una nutrita schiera di algoritmi, una ricca
sezione effetti e... FILTRI!

Riesce a farsi odiare e amare al contempo, per la sua complessità ;-)

Ciao!
Jacopo

www.lotusmusic.it
www.buonefrequenze.splinder.com
keysto
2007-11-05 11:26:06 UTC
Permalink
Post by Jacopo Mordenti
Un'alternativa? FS1r. 8 operatori voice + 8 unvoice per voce; 4 voci per
perfomance. Da segnalare una nutrita schiera di algoritmi, una ricca
sezione effetti e... FILTRI!
Riesce a farsi odiare e amare al contempo, per la sua complessità ;-)
..a parte l'ingestibilita' di editing di cui si sente parlare
e che dalla lettura del manuale sembra esserci tutta...
(soprattutto per complessita' ed imprevedibilita' di risultato)

la macchina mi interessa...
e da tempo che sono intenzionato a prebdernene una....
..se la trovo ad un prezzo interessante a portatadi mano.

anni fa la provai ed ebbi l'impressione di un suono molto fino...
interessantissimo ma con pochissimo corpo...
come se avessero usato dei convertitori (o una definizione di calcolo)
piuttosto fetenti....
che in quegli ani di convertitori fetenti....se ne trovavano...
...(oggi forse un po' meno)....
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Jacopo Mordenti
2007-11-05 13:21:01 UTC
Permalink
Post by keysto
..a parte l'ingestibilita' di editing di cui si sente parlare
e che dalla lettura del manuale sembra esserci tutta...
(soprattutto per complessita' ed imprevedibilita' di risultato)
Pensare di programmare seriamente l'FS1r da pannello - senza ricorrere
cioé all'editor su pc - a mio modo di vedere è fantascienza. Quanto
all'imprevedibilità del risultato... se non si conoscono i principi
della modulazione di frequenza bisogna armarsi di un po' di pazienza (e
cominciare a studiare).
Post by keysto
anni fa la provai ed ebbi l'impressione di un suono molto fino...
interessantissimo ma con pochissimo corpo...
come se avessero usato dei convertitori (o una definizione di calcolo)
piuttosto fetenti....
Non so dirti quali convertitori monti. Va detto che FS1r è "freddo":
limiti dell'architettura o della costruzione materiale? Non saprei, sta
di fatto che, a fronte di questo minus, i plus sono molti: dal mio rack
- dove del resto ho altre macchine più "calde" - non se ne andrà tanto
facilmente ;-)

Ciao!
Jacopo

www.lotusmusic.it
www.buonefrequenze.splinder.com
keysto
2007-11-05 15:32:49 UTC
Permalink
Post by Jacopo Mordenti
Post by keysto
..a parte l'ingestibilita' di editing di cui si sente parlare
e che dalla lettura del manuale sembra esserci tutta...
(soprattutto per complessita' ed imprevedibilita' di risultato)
Pensare di programmare seriamente l'FS1r da pannello - senza ricorrere
cioé all'editor su pc - a mio modo di vedere è fantascienza. Quanto
all'imprevedibilità del risultato... se non si conoscono i principi
della modulazione di frequenza bisogna armarsi di un po' di pazienza (e
cominciare a studiare).
.mi fa piu' paura la parte relativa ai formanti...
quanto all'editor ...la domanda e'...

esiste ?
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Jacopo Mordenti
2007-11-05 20:35:06 UTC
Permalink
Post by keysto
.mi fa piu' paura la parte relativa ai formanti...
Te l'avrei risparmiata, ma se insisti :-P
Post by keysto
quanto all'editor ...la domanda e'...
esiste ?
Certo, più d'uno:

http://www4.airnet.ne.jp/k_take/fs1r_editor_english.html

che a sua volta rimanda a:

http://www.xs4all.nl/~niff/fs1r/ (prego notare l'universo che si apre
dietro FSeqEdit)

o anche:

http://tastiere.altervista.org/download.php?tabella=utilities&id=86&relativo=utilities/synth/yamaha%20fs1r

Ciao!
Jacopo

www.lotusmusic.it
www.buonefrequenze.splinder.com

Continua a leggere su narkive:
Loading...