Discussione:
Consigli per piano con line-in per il dopo P80
(troppo vecchio per rispondere)
Jaas
2006-11-13 21:05:03 UTC
Permalink
Ciao a tutti!

Ragazzi ho bisogno di un grande consiglio da voi...
Vi spiego la situazione e mi scuso se è un po' articolata ;-)
Devo esercitarmi con il piano digitale perchè studio all'università e
torno solo il fine settimana a casa. Attualmente ho uno yamaha P80 che
mi dà tantissime soddisfazioni ed un lettore cd per ascoltare i brani
(versioni originali, aebersold..., jazz) che dovrei usare. Mi
servirebbe pertanto una cassa amplificata ed un mixer, allora ho
pensato a questa soluzione: perchè non cambiare il p80 con uno
amplificato e che abbia un ingresso line-in per il lettore cd? In
questo modo non acquisterei la cassa ed il mixer (non ne ho proprio
bisogno) e avrei anche la possibilità di avere qualche suono decente
in più (orchestrale tipo string, pad).
Guardando su internet ho trovato:
1) Kawai ES4
2) Roland FP5
3) GEM Prp 800

Ho visto molte buone impressioni del kawai ma ascoltando il demo:
http://www.furcht.it/kawai05.htm#es4 l'ho trovato davvero penoso, è
possibile, cosa mi dite? Per il roland invece non ho trovato niente.
Sicuramente li proverò di persona prima di acquistarli ma almeno
vorrei dover scegliere su al massimo 2 strumenti...
A questo punto vi chiedo: mantenendo almeno la stessa qualità di tocco
e di suono del p80 su che strumento potrei orientarmi ed eventualmente
ci sono alternative? (il budget sarebbe p80 + max 700/800 euro)

Grazie in anticipo per i consigli.

Ciao!!
Piotre
2006-11-13 21:28:23 UTC
Permalink
Post by Jaas
servirebbe pertanto una cassa amplificata ed un mixer, allora ho
pensato a questa soluzione: perchè non cambiare il p80 con uno
amplificato e che abbia un ingresso line-in per il lettore cd? In
1) Kawai ES4
2) Roland FP5
3) GEM Prp 800
A questo punto vi chiedo: mantenendo almeno la stessa qualità di tocco
e di suono del p80 su che strumento potrei orientarmi ed eventualmente
ci sono alternative? (il budget sarebbe p80 + max 700/800 euro)
c'è anche il CP300 di yamaha che trovi ad esempio a luckymusic/milano a meno
di 1800 euro, se vendi il tuo piano e aggiungi qualche cosina al budget
credo tu possa essere soddisfatto, è uno dei migliori e ritrovi il timbro
yamaha
ciao
piotre
--
http://www.blogger.com/profile/12281541
Jaas
2006-11-13 21:37:02 UTC
Permalink
Post by Piotre
c'è anche il CP300 di yamaha che trovi ad esempio a luckymusic/milano a meno
di 1800 euro, se vendi il tuo piano e aggiungi qualche cosina al budget
credo tu possa essere soddisfatto, è uno dei migliori e ritrovi il timbro
yamaha
ciao
piotre
--
Si, però vorrei rimanere su quel peso... il CP300 arriva a 32,5 kg e
poi è abbastanza più ingombrante...

Mi puoi dare qualche opinione sul kawai?

Ciao!
Piotre
2006-11-13 21:40:57 UTC
Permalink
Post by Jaas
Mi puoi dare qualche opinione sul kawai?
no, dovrei provare quel modello
ma il kawai in generale non mi piace quindi sarei di parte :-)
ciao
piotre
--
http://www.blogger.com/profile/12281541
Musicland
2006-11-13 21:51:09 UTC
Permalink
Post by Jaas
Ragazzi ho bisogno di un grande consiglio da voi...
Partiamo con la premessa che non si può valutare un pianoforte digitale "a
distanza" e passare da uno Yamaha ad altro, è scelta che devi valutare anche
sulla base della meccanica e non del solo timbro.

Andiamo avanti.....
Post by Jaas
Vi spiego la situazione e mi scuso se è un po' articolata ;-)
Scusa... perchè tutto questo "casino"?
(non ti offendere.....)

Il P80 ti piace o questa scelta nasconde dell'insoddisfazione nei confronti
del piano?

Perchè se cambi (con tutto il "giro di soldi" da non sottovalutare) solo
perchè necessiti di un assistente all'esercizio... qualche "piccola
considerazione" riguardo ad un accessorio come l'amplificazione e la
diffusione interna.....
Post by Jaas
perchè non cambiare il p80 con uno
amplificato e che abbia un ingresso line-in per il lettore cd?
Domanda: Ma hai mai provato un sistema di diffusione interna di un
pianoforte digitale?
Attenzione, perchè si passa da sistemi estremamente curati a (brutalmente)
due casse di qualità "discutibile" che, però, in alcuni casi sono inserite
ad hoc per "mascherare" per bene alcuni difetti insiti nella riproduzione
del timbro di pianoforte....
Morale: se devono "mascherare".... sei sicuro che la resa sonora del CD sia
restituita correttamente?
Post by Jaas
In
questo modo non acquisterei la cassa ed il mixer (non ne ho proprio
bisogno) e avrei anche la possibilità di avere qualche suono decente
in più (orchestrale tipo string, pad).
Un semplice Mixer linea con 4 ingressi, può costare intorno ai 20 euro......
E... (la sto per sparare grossa!) un paio di monitors multimediali con un
minimo di "blasone", se proprio non vuoi spendere.... alle volte hanno una
resa migliore rispetto a quanto presente in "alcuni" pianoforti digitali.
Post by Jaas
1) Kawai ES4
2) Roland FP5
3) GEM Prp 800
Il primo offre sei altoparlanti come diffusione sonora e, se per te è
accessorio "fondamentale", direi che è da provare.....
Meccanica e timbro sono sempre soggettivi in qualunque modello, riguardo a
Kawai posso segnalarti che, personalmente, la meccanica la reputo buona così
come il timbro.

Dei tre, brevemente, come diffusione sonora scarterei solo il Gem al
momento....
(trovato "Terribili" i due diffusori ellittici.... dovessi, sceglierei il
Prp700 così ne faccio a meno.)
Non ci sono più "i frequentatori dei NG di una volta".....
(si scherza eh?)

Ho perso il conto di quante volte abbiamo scritto in diversi che la Demo è
solo "un assaggio".... e che può aver niente a che vedere con l'ascolto
diretto....
Tramite i diffusori e, soprattutto.... con una cuffia che reputi "il tuo
riferimento".... (che serve oltretutto a capire quanto la diffusione sonora
"colora" il timbro finale)
Post by Jaas
A questo punto vi chiedo: mantenendo almeno la stessa qualità di tocco
e di suono del p80 su che strumento potrei orientarmi ed eventualmente
ci sono alternative?
(IMHO) Se P80 ti piace....
Investire tanti soldi per cambiare solo sulla base di un accessorio come la
diffusione.... mah!
Capisco che un micro mixer, una cassa (o due) da qualche chilo e un expander
mezzo rack possano sembrare "peso e ingombro" a corredo.... però, c'è un
notevole risparmio economico.
Oltretutto... per le "mani" hai un pianoforte che conosci come timbro e
meccanica.... "Rimescolare" diversi parametri in gioco in un ragionamento di
"Feeling"... solo per un "Tassello" considerato (e mi ripeto) un
accessorio......

Degustibus.
--
saluti
peu

Novità Tour e Demo piano sul sito
http://xoomer.alice.it/musiclandstudio/
Jaas
2006-11-13 22:03:25 UTC
Permalink
Post by Musicland
Partiamo con la premessa che non si può valutare un pianoforte digitale "a
distanza" e passare da uno Yamaha ad altro, è scelta che devi valutare anche
sulla base della meccanica e non del solo timbro.
Si, infatti io pensavo di avere un range di strumenti per poi
approfondire il tutto di persona...
Post by Musicland
Il P80 ti piace o questa scelta nasconde dell'insoddisfazione nei confronti
del piano?
Il P80 mi piace moltissimo come suono e tocco ma vorrei qualche suono
in più (in principio non erano necessari)...
Post by Musicland
Domanda: Ma hai mai provato un sistema di diffusione interna di un
pianoforte digitale?
no...
Post by Musicland
Attenzione, perchè si passa da sistemi estremamente curati a (brutalmente)
due casse di qualità "discutibile" che, però, in alcuni casi sono inserite
ad hoc per "mascherare" per bene alcuni difetti insiti nella riproduzione
del timbro di pianoforte....
Morale: se devono "mascherare".... sei sicuro che la resa sonora del CD sia
restituita correttamente?
è per questo che chiedo a voi consiglio :-)
Post by Musicland
Un semplice Mixer linea con 4 ingressi, può costare intorno ai 20 euro......
E... (la sto per sparare grossa!) un paio di monitors multimediali con un
minimo di "blasone", se proprio non vuoi spendere.... alle volte hanno una
resa migliore rispetto a quanto presente in "alcuni" pianoforti digitali.
Il problema non è il budget ma cercare di minimizzare l'ingombro e le
difficoltà di trasporto per avere qualcosa integrato e più
maneggevole...
Post by Musicland
(IMHO) Se P80 ti piace....
Investire tanti soldi per cambiare solo sulla base di un accessorio come la
diffusione.... mah!
Capisco che un micro mixer, una cassa (o due) da qualche chilo e un expander
mezzo rack possano sembrare "peso e ingombro" a corredo.... però, c'è un
notevole risparmio economico.
Oltretutto... per le "mani" hai un pianoforte che conosci come timbro e
meccanica.... "Rimescolare" diversi parametri in gioco in un ragionamento di
"Feeling"... solo per un "Tassello" considerato (e mi ripeto) un
accessorio......
Beh, nel messaggio dicevo infatti che è un'idea che sto valutando...
Ripeto è solo per cercare di minimizzare il peso e l'ingombro perchè
l'uso che ne farei è solo per studiare...

Ti ringrazio dei tuoi consigli, ciao
Musicland
2006-11-13 23:54:37 UTC
Permalink
Post by Jaas
Si, infatti io pensavo di avere un range di strumenti per poi
approfondire il tutto di persona...
Ottimo.
Post by Jaas
Il P80 mi piace moltissimo come suono e tocco ma vorrei qualche suono
in più (in principio non erano necessari)...
Per questo basta un modulo "mezzo rack"....
Se il P80 ha borsa morbida a corredo, lo infili in una tasca.....e
sull'usato, per esempio pigli un onorevolissmo JV1010 ad un paio di
centinaia di euro.

Esageriamo stilando un preventivo "Occhio e croce"?
Con, max 400 euro hai risolto i tuoi problemi sacrificando un minimo la
trasportabilità, ma hai salvato mezzo budget!

Però hai un expander con centinaia di timbriche a corredo pagato molto meno
rispetto a 4/5 timbri in più "generalisti" offerti su un pianoforte digitale
sostitutivo.....
Per la diffusione.... ho già scritto.
Post by Jaas
è per questo che chiedo a voi consiglio :-)
(ribadisco)
Parti dal presupposto che la diffusione sonora è considerata un accessorio.
Più o meno curata, dipende sempre dal produttore.

Korg, per esempio, su SP250 si avvale della collaborazione di Infinity per
la diffusione sonora......
Peccato che non ha Line/In.
Post by Jaas
Il problema non è il budget ma cercare di minimizzare l'ingombro e le
difficoltà di trasporto per avere qualcosa integrato e più
maneggevole...
Ragà... utilizzo questo post per "gettare" il sasso e spingere verso qualche
riflessione.....
Hai un pianoforte di cui sei soddisfatto.... giusto?
Un po' come un'automobile dotata di autoradio senza lettore CD, che puoi
però integrare esternamente.....
(un micromixer di linea è grosso come un pacchetto di sigarette.... due
casse e un expander... se non hai spazio nella custodia di P80 ci stanno in
un "borsello di vero budello" per citare Elio....)

Non essendoci automobile della stessa casa con autoradio CD, vale la pena
buttarsi su altro modello investendo una bella "cifretta" e restituendo la
tua a prezzi discutibili, solo per averla integrata e ti fa specie mettere
il CD portatile sotto il sedile (o sotto il braccio) quando scendi?
Posso capire se il "motore" (timbriche o meccanica) non sono di tuo
gusto.... altrimenti.

Tutto questo per evitare ad altri analoghi errori commessi in gioventù dal
sottoscritto, sia chiaro.
Post by Jaas
Beh, nel messaggio dicevo infatti che è un'idea che sto valutando...
Io provo a offrirti qualche "spunto" su cui riflettere.
Post by Jaas
Ripeto è solo per cercare di minimizzare il peso e l'ingombro perchè
l'uso che ne farei è solo per studiare...
Io mi faccio "lapidare" dai costruttori che eventualmente ci leggono.
Perchè loro "plaudono" se uno parte a fare determinate considerazioni......
Post by Jaas
Ti ringrazio dei tuoi consigli, ciao
Figurati
--
saluti
peu

Novità Tour e Demo piano sul sito
http://xoomer.alice.it/musiclandstudio/
pablo
2006-11-13 21:53:45 UTC
Permalink
Post by Jaas
Ciao a tutti!
Ragazzi ho bisogno di un grande consiglio da voi...
Vi spiego la situazione e mi scuso se è un po' articolata ;-)
Devo esercitarmi con il piano digitale perchè studio all'università e
torno solo il fine settimana a casa. Attualmente ho uno yamaha P80 che
mi dà tantissime soddisfazioni ed un lettore cd per ascoltare i brani
(versioni originali, aebersold..., jazz) che dovrei usare. Mi
servirebbe pertanto una cassa amplificata ed un mixer, allora ho
pensato a questa soluzione: perchè non cambiare il p80 con uno
amplificato e che abbia un ingresso line-in per il lettore cd? In
questo modo non acquisterei la cassa ed il mixer (non ne ho proprio
bisogno) e avrei anche la possibilità di avere qualche suono decente
in più (orchestrale tipo string, pad).
1) Kawai ES4
2) Roland FP5
3) GEM Prp 800
http://www.furcht.it/kawai05.htm#es4 l'ho trovato davvero penoso, è
possibile, cosa mi dite? Per il roland invece non ho trovato niente.
Sicuramente li proverò di persona prima di acquistarli ma almeno
vorrei dover scegliere su al massimo 2 strumenti...
A questo punto vi chiedo: mantenendo almeno la stessa qualità di tocco
e di suono del p80 su che strumento potrei orientarmi ed eventualmente
ci sono alternative? (il budget sarebbe p80 + max 700/800 euro)
Io ho provato tutti quelli che hai elencato più molti altri.
In realtà avevo persino acquistato il Kawai ES4 (una infatuazione) e messo
in vendita il P80.

Dopo pochi giorni però l'ho restituito, molto deluso...
Dato che però ormai l'acquisto era fatto, non potevo semplicemente riavere i
soldi, perciò ho provato tutte le alternative possibili, compreso tutti i
superstiti della serie P (70 e 140, gli altri purtroppo non sono più in
produzione) e il nuovo CP33 Yamaha, i Korg, il RD300sx, Un RD700sx usato,
altri roland GEM, Casio, Kurtzweil, M-Audio e qualunque cosa che mi è
capitata a tiro che avesse un costo non superiore ai 1200.

Non ho trovato nulla in quella fascia di prezzo che fosse almeno pari al mio
P80, e si che gli anni sono passati...
Purtroppo pare che Yamaha si sia dedicata a differenziare l'offerta mediante
downgrade dei vecchi ottimi modelli.
La meccanica ha più o meno lo stesso feeling (ma spero sia meno fragile) ma
il timbro dei nuovi sembra un po troppo vetroso, probabilmente anche per
via di una curva di risposta che è stata un po appiattita (pessima idea)

RD300 ha ottimi suoni generalisti ma il piano è solo decente, mentre la
meccanica è "viscosa"
Meglio la RD700sx ma costa molto di più
Gli FP non mi hanno impressionato per nulla, cosi come i Korg, Casio e
M-Audio e GEM.
Kurtzweil è molto interessante per la grande quantità di funzionalità e di
timbri, ma la meccanica e il timbro di grandpiano non mi sono sembrati
all'altezza.

Kawai ES4 ha buoni timbri e svariate funzioni utili, una amplificazione al
top, ha una meccanica ottima ma leggerina, strumento robusto e curatissimo
nei dettagli.
Il timbro di piano potrebbe essere strepitoso ma la curva dinamica applicata
al timbro è totalmente sballata e rende l'esperienza frustrante.

Tanto per dirne una, il CA7 che ha timbri strettamente imparentati con la
ES4, ma ha la meccanica "top" (tasti in legno) e curve dinamiche
curatissime e personalizzabili ha un feel totalmente diverso (eccellente).

Morale, mi sono ripreso il mio P80 e mi trovo un buono acquisto da 700 euro
di un famoso negozio di BO in tasca che non so proprio come
utilizzare ;-(
(anzi, se ci fosse qualcuno interessato a risparmiare qualche euro...)

Perciò, il mio consiglio è tieniti stretto il tuo P80, a meno che tu non sia
disposto a spendere molto di più di 1000/1200
(Kawai MP8 oppure Yamaha CP300 o roba simile)


ciao
pablo
Continua a leggere su narkive:
Loading...